Meteo Palermo °C

"Le vostre domande assurde sul nuovo DPCM in SICILIA", l'esilarante VIDEO di Chris clun
Quello che succede per ogni maledetto DPCM: l'esilarante VIDEO de "I Soldi Spicci"
"Volete fare il voto da asporto entro le 18?" Il divertente messaggio de 'I Sansoni' a Renzi - VIDEO
Le peripezie della scuola in dad raccontate da Teresa Mannino: "Ragazzi, mi sentite?" - VIDEO

OFFERTE E ANNUNCI DI LAVORO A PALERMO

Mostra tutti gli annunci Sempre in aggiornamento!

LA CUCINA PALERMITANA

Gli spaghetti con colatura di alici sono un primo piatto di pasta che appartiene alla cucina meridionale e non solo siciliana.
Dalla costiera amalfitana, dov’è situato il piccolo comune di Cetara che viene comunemente considerato la patria del garum, come veniva chiamata la colatura di alici nell’antica Roma, giù giù fino a Maratea e, ovviamente, la Sicilia. L’isola vede delle eccellenze di produzione in diversi punti del suo territorio concentrate principalmente ad Aspra (PA) e Sciacca (AG)
Cos’è la colatura
E’ una salsa ricavata da un’antica tecnica di lavorazione delle alici che vengono poste all’interno di piccoli contenitori coperti da un coperchio di legno e pressate. L’azione di pressatura fa affiorare un liquido che viene esposto al sole, all’interno di bottiglie, per far evaporare la parte acquosa.
Ciò che residua, una sostanza molto concentrata, viene riversata nuovamente all’interno delle botticelle con le alici per diverse settimane. Alla fine di questo periodo il liquido che si otterrà, dal colore ambrato e dalla sapidità molto accentuata, verrà spillato, filtrato e pronto per essere consumato.
E’ sufficiente un cucchiaio scarso di colatura per condire alla perfezione un piatto di pasta in grado di donare un intenso profumo e sapore di mare.
Spaghetti con colatura di alici: la ricetta
Una ricetta di una semplicità imbarazzante per la quale sono sufficienti pochissimi e semplici ingredienti. Il tempo di far bollire l’acqua e cuocere la pasta e servirete un piatto gustoso e dalla spiccata personalità. Un primo che si presta sia a pranzi e cene dal carattere informale che più eleganti.
Dopo aver messo sul fuoco la pentola per la pasta, schiacciate l’aglio con cui aromatizzerete un giro abbondante d’olio e poco meno di un cucchiaio di colatura di alici per ogni porzione. Mescolate il tutto assieme al prezzemolo tritato, al peperoncino (facoltativo) e un mestolino di acqua di cottura degli spaghetti. Emulsionate per creare una profumata cremina e mantecate con gli spaghetti appena cotti.
Ricordate di compiere quest’operazione lontano dal fuoco e, soprattutto, di non salare per niente l’acqua : la colatura di alici sarà sufficiente  per dare la giusta sapidità agli spaghetti.
🙂 Guardate anche gli spaghetti con la bottarga di tonno.

L'articolo Spaghetti con colatura di alici proviene da Fornelli di Sicilia.
Spaghetti con colatura di... LEGGI LA RICETTA