Messina Denaro, “Le cure proseguono, stato di salute buono”

di blogsicilia.it - 1 anno fa

“Le cure nei confronti di Messina denaro stanno continuando come da programma e lo stato di salute è buono compatibilmente alla malattia”. È quanto emerge fonti mediche in riferimento alle condizioni di salute del boss mafioso Matteo Messina Denaro, arrestato dopo trenta anni di latitanza a Palermo il 16 gennaio scorso e rinchiuso dal…

Leggi questa notizia

Condividi su

Disclaimer - Il post dal titolo: «Messina Denaro, “Le cure proseguono, stato di salute buono” è apparso 1 anno fa sul quotidiano online blogsicilia.it».


Ultima Ora

23 secondi fa

PALERMO – I carabinieri del nucleo tutela patrimonio cultura di Palermo hanno recuperano 9 libri del XVI secolo scorso che erano stati rubati attorno al 1980. Si tratta di 9 cinquecentine, rubati alla biblioteca “Ludovico II de Torres” di Monreale ritrovati sui siti web. E’ stato accertato dai militari che l’ufficio esportazione delle antichità…

11 minuti fa

Non si conoscono al momento le cause che stanotte, intorno all’una, hanno mandato in fiamme alcuni box in lamiera nel quartiere Brancaccio di Palermo. I vigili del fuoco, allertati dai residenti, sono intervenute con diverse squadre del comando provinciale di Palermo, in vicolo Chiazzese. L’incendio si è propagato tra le lamiere e ha bruciato materiale […]

17 minuti fa

]]> Diversi box sono andati in fiamme la scorsa notte nel quartiere Brancaccio a Palermo. I vigili del fuoco sono intervenuti in vicolo Chiazzese a due passi da via Conte Federico per spegnere l’incendio che ha avvolto i magazzini in lamiera utilizzati come ripostiglio di materiali vari. Le operazioni di spegnimento sono andate avanti…

22 minuti fa

L’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport” si sofferma su Euro 2024 e le regole ferree di Spalletti. «Niente teste di cazzo» disse Spalletti il 9 ottobre a Coverciano, e non era una volgarità gratuita ma la citazione dal celebre libro di James Kerr dedicato all’etica del lavoro degli All Blacks. Il c.t. voleva…